ORDINANZA 14 GENNAIO 2008 – divieto di utilizzazione dei collari elettrici

In considerazione del fatto che l’ordinanza 12 dicembre 2006 era vigente sino al 13 gennaio 2008, questo Ministero, al fine di evitare un periodo di vacatio legis, ha ritenuto opportuno reiterare la suddetta ordinanza, mantenendo il divieto di utilizzazione dei collari elettrici. In particolare sono stati forniti i necessari approfondimenti scientifici sulla correlazione esistente tra l’uso di strumenti elettrici e l’aggressività dei cani, utili a superare le motivazioni del pronunciamento contrario del TAR del Lazio. Relativamente al taglio della coda è stato concordato con il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali di concedere un periodo transitorio, individuato in anni 3, durante il quale tale intervento è ancora consentito per i cani appartenenti a razze riconosciute dalla FCI (Federazione cinofila internazionale) con caudotomia prevista dallo standard. In tale periodo transitorio l’ENCI (Ente nazionale cinofilia italiana), oltre ad adeguare i disciplinari di razza, nel senso di non discriminare in fase di valutazione i soggetti non amputati rispetto a quelli amputati, dovrà elaborare una relazione tecnico-scientifica e di impatto, sulla base della quale saranno assunte successive determinazioni da parte dei Ministeri interessati.
Fonte: Ministero della Salute