Lilly ha bisogno di aiuto

Sono arrivati gli esami da Padova confermata la strongilosi polmonare e quindi proseguiamo con la cura, l’occhietto buono va benissimo e la ferita invece dell’altro occhio asportato va cicatrizzandosi . Forza Lilly che sei una guerriera
Per chi volesse aiutarci con le spese veterinarie potete fare una donazione sulla pagina come aiutarci.
Lilly si trova a Bolzano

Tommy, Jimmy e Sciusciù

Salvati da morte certa mentre correvano terrorizzati nei pressi di una strada a scorrimento veloce e portati d’urgenza in clinica perché, per la fame, avevano ingurgitato paglia e plastica.
Un quarto fratellino non ce l’ha fatta …
Sono in arrivo nel nostro rifugio U.G.D.A. di Napoli e Cercano casa!
Maschietti, tre mesi e mezzo , sani, sverminati e vaccinati futura taglia medio /grande.
Si affidano previo controllo . Per richieste o altre informazioni contattare Giusy Pellegrino 347 6617 523

Raccolta del cuore

Nella giornata di ieri (15/02/2019) si è tenuta la raccolta alimentare Ugda Onlus della Sezione Alto Adige, per cani e gatti presso il negozio L’isola dei tesori di San Giacomo di Laives . Un sentito grazie per l’opportunità data alla nostra associazione ed un grazie a tutti coloro che generosamente hanno partecipato , bravissime le volontarie che pazientemente sono rimaste in negozio tutto il giorno alternando la presenza.

Gatto Giglio cerca Aiuto

Dopo aver depositato l”esposto presso la Procura di Grosseto abbiamo proceduto con la richiesta di acceso agli atti inviata via Pec e protocollata dal Comune dell”Isola del Giglio.

Raccolta donazioni Gatti Isola del Giglio.
Stante le reiterate diffamazioni riguardo alla raccolta del Comitato nazionale UGDA Onlus per i gatti dell”isola del Giglio e, soprattutto, nei confronti della portavoce e consigliera nazionale Manuela Mescalchin da parte di soggetti che, a nostro avviso, non meritano alcuna attenzione se non nelle opportune sedi, si desidera rammentare di nuovo quanto segue:
– la raccolta è un”iniziativa autonoma e lecita non soggetta ad alcun tipo di autorizzazione
– il Comitato interagisce con l”associazione “Gli Amici di Bobi ” Onlus a cui vanno sentiti ringraziamenti per l”impegno in favore dei piccoli felini
– grazie alle donazioni pervenute abbiamo potuto acquistare e consegnare tramite la bravissima dottoressa Franca Ciani (che si è personalmente recata in missione sull”isola su richiesta del Comitato) farmaci per ca 500 euro e siamo in procinto di inviare il primo ordine di mangimi
– gli aiuti ai “gattari” saranno distribuiti grazie alla preziosa collaborazione e disponibilità dei Carabinieri forestali dell”isola nonché del Comune che ha messo a disposizione il magazzino per il deposito delle pappe e ha autorizzato il posizionamento di cucce per la colonia di Campese che staziona nello stabile pericolante
– le cucce saranno gentilmente costruite e portate sull”isola da Anna Ruzzante e Fabrizia Ca
– per la situazione dei gatti il Comitato, in collaborazione con Antonella Della Torre, ha intrapreso diversi passi formali depositando anche un esposto dove sono stati portati all”attenzione della Giustizia anche intralci e diffamazioni
– potremo continuare a fornire aiuti ai gatti finché avremo il vostro sostegno poi saremo ,ovviamente, costretti a fermarci.

Col vostro aiuto abbiamo potuto consegnare il quantitativo di pappe e i farmaci .

Continuate a seguirci e ad aiutare gli amici gatti. Grazie di cuore a tutti!

Il comitato UGDA al Parlamento Europeo

La delegazione italiana partita da Milano l”8 giugno 2018. Il Comitato è stato rappresentato dall”avvocato Patrizia d”Elia Palmieri.

L”evento è proposto e ideato da Stefan Eck (eurodeputato tedesco del Gruppo GUE, Partito degli Animali).

Un pomeriggio di dibattito, scambio di opinioni e proposte tra Philip Wollen, gli eurodeputati presenti, e i partecipanti all”evento, attivisti e rappresentanti di ONG da diversi stati membri che difendono i diritti degli animali.

Il programma prevede un dibattito su questi temi:

1.Fame nel mondo e aumento popolazione mondiale;

2. Riscaldamento globale, distruzione degli ecosistemi marini, deforestazione, specie in via di estinzione;

3. Sfruttamento risorse naturali, contaminazione dell’acqua , erosione del suolo;

4. Impatto del consumo di carne sulla salute umana e sull’ambiente, uso di pesticidi in agricoltura e declino della biodiversità;

5. Sofferenza degli animali da allevamento e macello;

6. Soluzioni per i problemi sopra menzionati.

E altri punti suggeriti dai partecipanti.

UGDA ha portato l’argomento del randagismo e dei maltrattamenti.
Avanti tutta!

Cagnolina Siria

Il 19 dicembre 2018 si è tenuto il processo relativo alla vicenda della cagnolina Siria del quale la sentenza é stata letta con motivazione dal G.M. del Tribunale Penale di Bergamo, dott.ssa Bertoja.
L”imputato si é avvalso del patteggiamento e ha ottenuto condanna a mesi 8 di reclusione- pena sospesa, dato lo stato di incensuratezza e a rifondere alle parti civili le spese legali. Trattandosi di patteggiamento, non é stato possibile riconoscere alle parti civili il risarcimento dei danni morali cagionati dalla efferatezza dell”azione criminosa.
Le parti civili regolarmente costituite erano 5.
Sono piaciute le seguenti parole lette in motivazione e con cui si spiegava perché non fossero state concesse le attenuanti generiche, e cioè: ” la particolare crudeltà del tentativo di uccisione di un animale sofferente, seppellendolo ancora in vita”.
Sì, perché, essendo la povera Siria morta dopo qualche giorno dal momento in cui era stata tirata fuori da gente che passava per caso dalla sua tomba, persone colpite dai suoi flebili lamenti, l”ipotesi di reato é il tentativo e non il reato consumato. Quindi la pena é logicamente inferiore.
Vi comunichiamo, inoltre, che l’altro imputato, il “compassionevole ” proprietario di Siria ha anche lui scelto la strada del patteggiamento ed il processo é fissato per marzo.
L”unica considerazione che ci conforta é che Siria non solo ormai é in un luogo dove nessuno potrà farle più del male, ma che almeno é stata accarezzata ed accudita prima di morire, sotto una copertina di lana perché non avesse freddo. Presente in aula a rappresentare il Comitato UGDA Onlus l”Avvocato Patrizia D”Elia Palmieri che si è attivata anche per la denuncia UGDA .

Sensibilizzare al rispetto degli animali

Sensibilizzare al rispetto degli animali, progetto di Ugda al via nelle scuole in primavera.

Parte il progetto psicoeducativo di sensibilizzazione al rispetto dei diritti degli animali e dell’ambiente. Il progetto, rivolto alle classi 1°,2°,3° della scuola primaria, nasce dalla collaborazione fra il comitato Nazionale di tutela giuridica degli animali UGDA e la psicologa dott.ssa Francesca Capelli, con l’obiettivo di incrementare la sensibilizzazione e l’empatia nei bambini nei confronti delle categorie più deboli della società, nella fattispecie degli animali e dei loro diritti, e dei nostri doveri nei loro confronti, quando decidiamo di accoglierli entro le nostre case ed entro le nostre vite.

Ma non solo, gli incontri con i bimbi avranno anche lo scopo di promuovere le conoscenze dei diritti degli animali e delle agenzie che se ne occupano sul territorio. Un” imperdibile iniziativa che si attuerà in due parti: La prima – nella primavera 2018 – si terrà direttamente all”interno delle classi delle scuole coinvolte, dove verrà presentato il programma attraverso un incontro della durata di due ore circa. Tramite conversazione guidata e realizzazione di cartelloni colorati si tratteranno i diritti degli animali e i doveri nell’accudirli. La seconda parte si svolgerà presso la realtà della Cascina UGDA “Animali in Libertà”, sita nel comune di Oltre il Colle alla presenza della dott.ssa Capelli e della presidentessa dell’associazione Paola Suà.

Il progetto della Cascina UGDA da diversi anni prevede per gli animali, nella fattispecie cani, gatti e tre caprette, una vita più simile possibile a quella che potrebbero avere in natura all”interno di un”ampia area dove gli “ospiti” sono liberi di vagare per tutta la proprietà, pur avendo riparo in ambienti chiusi con calde cucce; la costante presenza dei volontari, che si occupano di dar loro da mangiare, curarli, e coccolarli li rende animali equilibrati e di buona indole. Durante l”incontro, dopo una prima parte d’indagine conoscitiva dei bambini e dei loro animali d’affezione, avrà luogo una conversazione guidata legata alle somiglianze e alle differenze fra uomini ed animali, partendo dalle necessità di entrambi. Le considerazioni nate dai bambini in merito verranno rappresentate con dei disegni ed appese in classe.

Gli argomenti tratteranno la prevenzione dell’abbandono, fenomeno connesso al randagismo, e le conseguenze degli avvenimenti sia sull’animale stesso, che sull’ambiente che ci circonda, specialmente per quanto riguarda gli animali da compagnia comunemente conosciuti. Tutto ciò avrà come fine ultimo l’accrescimento dell’empatia nei confronti degli animali, unitamente alla crescita del senso civico e morale nei bambini presenti, nei confronti dei diritti degli animali, spesso calpestati.

Per ulteriori informazioni: Dott.ssa Capelli Francesca 3389116253.